Android non si ferma più: in Italia toccata la quota 62%!

logo androidos

Il sistema operativo mobile Android, non sa fermarsi e continua la sua inarrestabile ascesa a livello mondiale, arrivando a detenete quote davvero considerevoli.

Insomma, il robottino verde non vuole fermare la sua crescita e non vuol sentire neanche ragione di fare tale cosa.

[banner]

Quindi, ecco che anche nel nostro paese Andorid a Marzo di quest’anno la sua crescite è stata del 14.1%, l’anno scorso nello stesso periodo era molto al di sotto di tale quota.

Sempre per quello che riguarda il nostro paese, va detto che la quota complessiva del market share si sta aggirando intorno alla quota 62.5%.

Ovviamente, se Android guadagna terreno e quote di mercato qualcun’ altro le sta perdendo, quindi ecco che iOS è arrivato a sfiorare solo il 20% del mercato italiano, mentre Windows Phone è riuscito a raggiungere quasi la quota 11%.

Ma la cosa che sorprende ancor di più, non è tanto il mercato italiano, quanto il mercato spagnolo. Infatti, come potrete vedere qui sotto nel grafico, la Spagna ormai è diventato uno stato tutto verde e molto open, con Android a quota 93.5%.

Subito dopo la Spagna abbiamo anche la Germania, che vede il robottino verde a quota 73.6%.

Insomma, numeri non da poco per Android, che non vuole lasciare niente a nessuno. Adesso aspettiamo e vediamo quali saranno le prossime novità per il robottino verde da parte della BigG e i suoi collaboratori, ma soprattutto vediamo che cosa faranno i rivali per contrastare la continua crescita di Android.

Tabella dei dati:
market-share-android[banner size=”468X60″]

Per il momento questo è tutto, lunga vita ad Android.

Come al solito, prima di concludere vi invitiamo a seguirci da vicino, per scoprire tante altre novità e news, ma anche per le guide, tutorial, video presentazioni e tanto altro ancora dedicate al caro Android e al suo mondo.

{{—VIA—}}

Da sempre appassionato di informatica e tecnologia, cerco ogni giorno di migliorare la mia cultura generale in questi ambiti. A volte mi occupo anche con lo sviluppo di applicazioni mobile e non solo.