Hello World, inizio di un’app

android_hello world

Dopo aver installato Eclipse e l‘SDK di Android, come affrontato qui, partiamo subito con il primo esempio di app che lo stesso SDK ci mette di fronte, il solito “Hello World”.

Quindi File->New->Project e scegliamo Android Application Project dalla cartella Android, clicchiamo su Next.

schermata di inizio progetto dell'app Hello World
Schermata di inizio progetto dell’app Hello World

Ci troveremo con 3 campi e 4 Menu a tendina. Appena inizieremo a inserire il nome dell’applicazione “Hello World”, verranno automaticamente generati il nome del progetto e del package.

Il Package

Il package di norma identifica la nostra app in un contesto ampio, ad esempio nel caso in cui questa venga inserita nel Play Store di Google (ricordiamo che la licenza costa 25$ USA) sarà identificabile da questo nome, univoco. Di norma il nome del package è assegnato in modo gerarchico, ad esempio tutte le app saranno nel package di default “com”, a cui si aggiunge il nome dell’azienda o dell’autore (com.adobe, com.tuonome), a cui si aggiunge o il nome dell’app, o il sottoinsieme di app simili. Faccio un esempio per chiarire, se pubblico tante app riguardanti la rete, utilizzerò il package com.mionome.net, al cui interno metterò le mie app, che avranno nomi come “com.mionome.net.primaapp, com.mionome.net.secondaapp”, e così via.

All’inizio il package può sembrare non utile, ma è alla base della pubblicazione di un’app. In questo esempio tuttavia, essendo solo un “Hello World”, chiamerò il mio package “com.example.helloworld”

Attenzione a non usare maiuscole, spazi o caratteri invalidi, infatti il precedente “Hello World” è diventato “helloworld”.

Scelta dell’SDK da usare

In fase di installazione avrete scelto di scaricare l’ultimo SDK (Jelly Bean) e il 2.2 Froyo probabilmente, ma se così non fosse ora vedremo come rimediare, e se/perché farlo. Ormai la maggior parte dei cellulari Android supporta la versione 2.2 del robottino, mentre solo una minima parte riesce a far girare ICS e Jelly Bean. È quindi consigliabile rendere la propria app il più compatibile possibile inserendo come requisito minimo proprio Android 2.2 (Froyo), mentre si potrà decidere una preferenza, il “target”, il sistema a cui in realtà è diretta l’app e ne è consigliato l’utilizzo. In questo campo possiamo quindi mettere Jelly Bean 4.2, così come nel campo successivo.

Se vogliamo poi un tema particolare possiamo decidere quale utilizzare nel quarto campo, ma lasciamo pure quello di default se non abbiamo particolari bisogni.

Click su Next 2 volte

Icona

Schermata di scelta dell'icona
Schermata di scelta dell’icona

Spesso ciò che attrae di più, ancora prima di schermate dell’app, descrizioni e recensioni, è l’icona, quindi in questa schermata ci è permesso di scegliere l’icona della nostra applicazione. Possiamo scegliere se usare un’immagine esistente, una clipart, o un testo,  possiamo decidere se eliminare gli spazi bianchi attorno all’immagine, se aggiungere del margine, se scalare l’immagine, la forma, e il colore di background.

Ovviamente essendo questo solo un esempio io clickerò su Next con l’icona di default.

Le Activities

Il mondo delle app per Android è formato dalle Activities. Che cos’è un’Activity? Essa non è altro che una Schermata, possiamo dire, in cui metteremo i nostri elementi che comporranno l’app. Alla creazione di una nuova applicazione Eclipse ci chiederà quale tipo di Activity creare in principio, ponendoci anche un’anteprima.

Schermata di creazione Activity
Schermata di creazione Activity

Se vogliamo creare un’app da zero scegliamo la prima, la Blank Activity, che ci creerà una Activity vuota, “bianca” appunto. La seconda occorre nel caso in cui vogliamo creare qualcosa che richieda tutto lo schermo, come un gioco ad esempio. La terza, che richiede almeno però Android HoneyComb, creerà qualcosa simile ad un menu, che l’anteprima spiega meglio delle parole 😉

Noi scegliamo la prima e, in un momento di assoluta fantasia, chiamiamola “HelloWorld” (senza spazi, chè non sono consentiti). Questo nome sarà quello che apparirà in alto durante il tempo in cui l’utente utilizzerà la nostra app.

Come al solito potremo personalizzare l’app scegliendo il tipo di navigazione in un menu a tendina, anche qui con la dovuta anteprima, noi lasciamo invariato “None”, e clickiamo su Next.

Schermata di installazione SDK mancanti
Schermata di installazione SDK mancanti

Ed eccoci qui, se non avete installato l’SDK 8 (Per Froyo), ora Eclipse farà tutto per voi, basterà clickare su Install/Upgrade.

Al termine dell’installazione (veloce) premiamo su Finish.

Finalmente Hello World

E finalmente eccoci la nostra app, inutilissima quanto volete, ma ora avete capito come iniziare e siete pronti per la prossima guida, che insegnerà ad eseguire la nostra app sul cellulare o su una macchina virtuale, ed a esportare l’apk per inserirlo in uno store!

Seguiteci anche su Facebook, Google Plus e Twitter, per restare sempre in contatto con noi e con le nostre guide.

  • crea dyna

    Salve, scrivo perché ho dei problemi con la creazione di applicazioni con l’Android SDK. Spiego cosa mi succede
    1)nel creare un progetto, alla fine della procedura guidata per la creazione del progetto stesso, la cartella SRC e la sottocartella LAYOUT di RES restano vuote (quindi non viene creata nessuna activity pur avendo spuntato tutto lo spuntabile).
    1b) quando creo il progetto mi OBBLIGA a selezionare almeno API LEVEL 14, sennò non mi fa concludere la procedura di creazione progetto, a meno che non deselezioni la spunta della creazione della ACTIVITY. Ma senza activity che applicazione creo?! Quindi applicazioni di livello inferiore al livello 13 non è possibile crearle?
    2)quando creo l’emulatore di dispositivo android, una volta scelto un dispositivo generico (ad esempio 4.0″ WVGA), se voglio scegliere come target: ANDROID 4.0 -API LEVEL 14 o superiori viene visualizzato sempre il messaggio NO TARGET SELECTED. Questo non succede se scelgo API LEVEL dal 13 in giù.
    Premetto che nell’ ANDROID SDK MANAGER ho installato tutti i TOOL, tutti gli EXTRA e tutte le versioni di ANDROID (ad eccezione della versione 1.6-API 4 e 1.5-API3 dato che non credo di creare APP per dispositivi che supportino versioni così vecchie).
    Inoltre gli ARM EABI (le immagini per creare gli AVD) li ho tutti installati, però notavo (dall’SDK MANAGER) che queste immagini sono presenti (e quindi installabili, e come detto installati) solo a partire dall’API 14 in poi (fino alla 19), mentre per le versioni API dalla 13 in giù, non sono presenti.
    Ed è proprio questa la cosa strana, ovvero che i problemi me li da proprio se cerco di creare emulatori con livello API dal 13 in giù (cioè quelli senza ARM EABI), li crea tranquillamente senza errori, mentre AVD con livello dal 14 in su (che peraltro sono quelli di interesse) non me li crea, perché dice che non trova il target, anche se per questi livelli gli ARM EABI ci sono e sono installati.
    Inoltre la versione di Eclipse che ho è: Eclipse Platform Version 4.2.1, Eclipse Java development tools 3.8.2, Eclipse RCP version 4.2.2.
    Spero che tu mi possa dare una mano, poichè non riesco proprio ad andare avanti così, nè creare APP e neanche testarle.

    PS: neanche son riuscito a testare la triste app “hello world”. Help me

  • Benedetto

    Ciao, e benvenuto su AndroidOS!
    Cercherò di rispondere a tutti i punti in modo molto semplice ma puntuale.
    Tutti i problemi, sopratutto a partire dal primo, sembrano rispecchiare una “cattiva” installazione e/o configurazione.

    Se oltre alla versione di Eclipse puoi comunicare anche il sistema operativo usato (deduco linux? ubuntu? ) e la guida che hai seguito per installare l’android sdk & co., potrebbe risultare più semplice aiutarti

    Nel caso in cui tu non abbia seguito una specifica guida, ti consiglio di eliminare tutto e ripartire da zero, provando quella citata a inizio articolo.
    Come credo tu sappia, spesso è più difficile risolvere un problema, che ripartire da zero.

    😀

  • crea dyna

    Grazie mille innanzitutto per la tempestività!
    Allora il mio S.O. è windows 7 home edition 64, e ho installato eclipse e ADT da questo sito http://developer.android.com/sdk/index.html , seguendo le istruzioni passo passo.

    A questo punto mi chiedevo se mi conviene ri-seguire questa procedura o installare Android Studio, anche se quest’ultimo mi fa qualche dubbio dato che per quello che ho capito è una sorta di versione beta, quindi con qualche bug.
    Voi che mi consigliate?

  • Benedetto

    Aaahmm, windows, capisco.
    Dunque dunque… android studio è si in versione beta, provalo, non costa nulla, ma non ti aspettare chissà che 😉
    La cosa molto molto comoda è che è tutto pronto all’uso

    Hai usato la guida ufficiale addirittura, e non funziona? Accidenti..
    Prova a controllare se hai fatto tutti i passi sia nella pagina da linkata sia qui http://linuxmx.it/forum/viewtopic.php?f=40&t=1530&sid=68b2506297259cfba02c9bf6a443b9c2
    Dovrebbero essere uguali eh, ma non si sa mai che spunti qualcosa di nuovo.

    Mi spiace non essere preciso, ma non mi viene in mente nulla che non sia legato ad una configurazione o installazione parziale :

    Facci sapere 🙂

  • crea dyna

    Perfetto allora cancello solo le cartelle create (Developer, .android e Workspace) e ripeto la procedura seguendo però il sito che mi hai linkato.
    Poi nel caso in cui continui a darmi gli stessi problemi, tento con Studio.
    Grazie ancora

  • crea dyna

    Salve, mi chiedevo: è possibile che la mancata creazione della activity in automatico sia dovuta al fatto che ho come S.O. Windows 7 a 64 bit?

    (mi sto riferendo ancora alla procedura di installazione del Bundle che ho seguito dal sito developers android)

  • Benedetto

    Non penso proprio, i problemi con i 64 bit li avevo avuti anche io ma su linux, e comunque riguardavano solo la compilazione e adb, non la creazione… Poi potrebbe anche essere, ma la cosa migliore é, in questi casi, copi-incollare l’errore che esce su zio google, e sperare che qualcuno lo abbia già avuto e risolto. Non essendo su windows da anni non saprei come guidarti… 🙂

  • si il consiglio di cercare l’errore restituito in google non è per niente male…

    va anche detto che ogni tanto, gli errori di configurazione trovano soluzione anche qui => http://stackoverflow.com/

  • crea dyna

    interessante dritta

  • crea dyna

    problema trovato. Sperando di fare cosa gradita vi posto il link di riferimento, in cui sono spiegati i passi da compiere per risolvere il problema
    http://stackoverflow.com/questions/22203862/adt-doesnt-create-default-hello-world-but-command-line-does

  • grazie mille dyna, per averci riportato la soluzione, da te trovata e provata.
    sicuramente gli utenti nella stessa tua difficoltà adesso lo risolveranno questo problema. eventualmente andremo a creare un post in qui segnaleremmo la soluzione.

    posso affermare, che di nuovo stackoverflow.com, ha salvato un altro programmatore…