Samsung e le backdoor scoperte dal team Replicant

replicant androidUn pò per colpa nostra e anche un pò per colpa della rete, del team Replicant e della omonima ROM Replicant, non ne abbiamo parlato troppo. Questo non significa, che nella panoramica delle ROM alternative ad Android, ci siano solo Paranoid Android e CyanogenMod.

Però oggi, non siamo qui a parlare del progetto Replicant ROM, ma della scoperta del team di sviluppo, che oggi con un post nel loro blog, affermano di aver trovato una serie di backdoor, in alcuni smartphone Samsung.
[banner]
Quindi, se tu che leggi questo post hai uno dei seguenti smartphone:

  • Galaxy S II,
  • Galaxy Note,
  • Galaxy Tab 2,
  • Galaxy S II,
  • Galaxy Note II,
  • Nexus ,
  • Galaxy S

Devi sapere che la Samsung ha lasciato delle back-door (leggi significato), che attraverso un’applicazione scritta dalla Samsung, essa ha l’accesso da remoto a tutti i dati contenuti sui dispositivi prima indicati. Grazie alle backdoor, i dispositivi possono essere controllati anche a distanza senza nessun problema e senza che l’utente se ne accorga di qualcosa.

Va detto una cosa, che se la notizia viene confermata al 100%, significa che con molta probabilità anche altri device Samsung possano essere colpiti, così come è molto probabile che la privacy di moltissime persone sia stata violata.

Ovviamente, il sottoscritto e il team di AndroidOS Lab non vuole spaventare nessuno, però è giusto che voi sappiate la pericolosità di quello che avete fra le mani e anche di che cosa si tratta. Sicuramente la Samsung dirà la sua sul fatto delle back-door, vi continuate a seguirci da vicino, perché sicuramente vi terremo informati.

[banner size=”468X60″]

Seguiteci anche su Facebook, Google Plus, Tumblr e Twitter, per restare sempre in contatto con noi e con le nostre guide.

{{VIA: Phoronix}}

Da sempre appassionato di informatica e tecnologia, cerco ogni giorno di migliorare la mia cultura generale in questi ambiti. A volte mi occupo anche con lo sviluppo di applicazioni mobile e non solo.
Samsung e le backdoor scoperte dal team Replicant ultima modifica: 2014-03-13T20:14:25+00:00 da Flavius Harabor