Google sarà uno dei prossimo provider mobile

Direttamente da Wall Street Journal e da The Epoch Times, arriva la notizia che annuncia la scesa in campo della Big G come provider mobile.

google provider mobile sim

Da alcune ore nella grande rete spopola l’argomento che vede per protagonista la Google e la sua volontà di scendere in campo come provider mobile. Dopo il progetto dei palloni aerostatici, per portare internet wifi in giro per il mondo e nei paesi meno fortunati e prima ancora, con il progetto della fibra ottica, a quanto pare la Big G vuole offrire anche la rete per accedere ai suoi servizi.

La notizia, è stata riportata da due testate giornalistiche di spesso e che solitamente hanno sempre detto la cosa giusta grazie ai loro informato e le fonti certe. Stiamo parlando del portale The Epoch Times e Wall Street Journal. Nei loro articoli, queste due testate giornalistiche, hanno annunciato che la Google sta lavorando per scendere in campo come provider mobile e che nel giro di pochi mesi potrebbe arrivare sul suolo americano anche compagnia Big G dedicata a questo scopo.

A quanto pare la Google ha l’intenzione di sfruttare le frequenze che stanno nello spettro di 3.5GHz che non vengono utilizzate dagli altri provider, poiché quest spettro di frequenze non permette la trasmissione dei dati su lunghe distanze. A quanto pare la società di Mountain View sta pensando di utilizzare questi spettri licence-free in combinazione con le nuovissime tecnologie per consentire il trasferimento dei dati ad alta velocità su brevi distanze.

Per il momento possiamo dire che questo è tutto, vi invitiamo a leggere i due articoli e allo stesso tempo vi invitiamo a seguirci da vicino per altre news a riguardo.

Seguiteci anche su Facebook, Google Plus, Tumblr e Twitter, per restare sempre in contatto con noi e con le nostre guide.

Da sempre appassionato di informatica e tecnologia, cerco ogni giorno di migliorare la mia cultura generale in questi ambiti. A volte mi occupo anche con lo sviluppo di applicazioni mobile e non solo.
Google sarà uno dei prossimo provider mobile ultima modifica: 2015-01-16T09:38:09+00:00 da Flavius Harabor