Cinque applicazioni Android utili agli studenti

Sembra passata un’eternità, eppure non sono così lontani quegli anni in cui utilizzare il cellulare nel corso delle lezioni era proibito oltreché irrispettoso. Gli anni in cui le mamme raccomandavano ai loro pargoli prima di andare a scuola di “non dimenticare la merenda!”

Oggigiorno invece, l’unica cosa da non dimenticare assolutamente sembra essere proprio lo smartphone… chi l’avrebbe mai detto? Eppure grazie ai nuovi dispositivi portatili è possibile immagazzinare una serie di dati molto utili, specialmente nel caso degli studenti universitari impegnati in un corso di laura breve o specialistica.

Talvolta gli appunti possono risultare confusi o alcune parti delle spiegazioni necessitano di essere riascoltate per capirne bene i contenuti. Ecco che proprio grazie ai bistrattati cellulari si può ovviare a questo problema oltre a svolgere tantissime altre funzioni. Addirittura via smartphone è possibile seguire le lezioni, se parliamo di università telematiche, le quali spesso forniscono per via telematica anche lauree brevi come nel caso della UniCusano, così anche studenti che già lavorano possono sfruttare i tempi liberi accedendo agli appunti del corso via cellulare.
Andiamo insieme a scoprire in quali altri modi uno smartphone può essere utile ad uno studente.

Evernote. Gratuita, semplice ed estremamente funzionale. Si va dall’organizzazione del piano di studi tramite un’agenda digitale, con promemoria e orari delle lezioni, alla possibilità di prendere dei veri e propri appunti, registrare alcuni passaggi delle lezioni, fotografare delle pagine di un libro o delle note appuntate sulla lavagna. Inoltre lo studente può creare degli shortcut con alcune pagine web attinenti all’argomento per potervi accedere durante la lezione con un semplice click.

71Fl+HeBgmL

Google transalte, Pons e Dictionary.com. Queste tre applicazioni assolvono funzioni simili, con le opportune differenze ovviamente. Si tratta di traduttori istantanei nel caso delle prime due e di un autentico dizionario digitale nell’ultima. Strumenti di grande utilità sia per studenti stranieri che nei corsi specifici come quelli dedicati alle lingue straniere. Perfetti anche epr ricercare sinonimi e contrari.

Libretto Universitario. Scaricabile su Google Play, consiste in una pratica agenda digitale sulla quale si può pianificare il proprio percorso universitario. Orari delle lezioni, rendimento, media voto e promemoria sulle tasse universitarie sono soltanto alcune delle tante funzioni presenti all’interno.

Simplemind. Disponibile sia su Apple che su Android, Simplemind aiuta lo studente nella fase di studio consentendogli di organizzare schemi e mappe mentali per poter risalire con più facilità ai concetti. Etichette, colori, link web e tante altre opzioni sono a portata di click.

simplemind_logo

Audio Memos e Memo Vocali. Due applicazioni fondamentali, la seconda delle quali è già presente sui nuovi dispositivi Apple. Grazie a queste preziose app si possono registrare dei file audio nel corso delle lezioni per poi riascoltarli comodamente a casa. Le registrazioni possono essere anche programmate ad una certa data ed ora. Insomma, perdere anche una sola parola sara quasi impossibile.

Seguiteci anche su Facebook, Google Plus, Tumblr e Twitter, per restare sempre in contatto con noi e con le nostre guide.

Appassionata di tecnologia e new media, cerca di ricavare utili informazioni nel mare delle notizie che quotidianamente ci viene dato in pasto dai media.

Cinque applicazioni Android utili agli studenti ultima modifica: 2015-04-17T14:33:11+00:00 da Monica Fabrizi