Google quasi pronto il framework Java-free basato su Dart

Per chi non lo sapesse Dart (originariamente chiamato Dash) è un linguaggio di programmazione sviluppato da Google. Dart è stato presentato al mondo durante la conferenza “GOTO Aarhus 2011”. Lo scopo di Dart è quello di “sostituire JavaScript come lingua franca per lo sviluppo web sulla piattaforma web aperto.”

Partendo proprio da questo linguaggi di programmazione, che dal 2011 non ha mai smesso di evolversi, Big G ha messo a lavoro un tema di sviluppo per realizzare un nuovo framework in grado di girare su diverse piattaforme per semplificare e aiutare nello sviluppo di applicazioni per Android.

Dart

Ufficilmente il framework Java-free basato su Dart, va a inserirsi in un “mercato” di framework e alternative allo sviluppo di applicazioni per Android, che come ben sapete sono sviluppate utilizzando Java. Quindi, nel prossimo futuro, per sviluppare la vostra applicazione per Android potrete utilizzare il linguaggio Dart oppure potete continuare a utilizzare Apache Cordova e Mono per Android.

Per presentate il framework Java-free basato su Dart, Google ha distribuito e avviato la piattaforma Sky, una nuova piattaforma in grado di semplificare ancor di più la vita degli sviluppatori.

La piattaforma Google Sky si baserà sul linguaggio Dart, neto per girare all’interno del browser Chrome ed è per questa particolarità che è in grado di funzionare sul molteplici piattaforme. Quindi ecco che le applicazioni sviluppate sfruttando il framework Java-free basato su Dart, cioè Sky, saranno in grado di girare anche su sistemi operativi come Windows Phone e iOS.

Con il framework Java-free basato su Dart e la piattaforma Sky, la Google si è posta come obiettivo principale quello di dare agli sviluppatori interni e quelli esterni, di realizzare applicazioni in grado di raggiungere 1 120 fps, in modo tale da risultare ancor più fluide di adesso.

Nel mentre il team Google impegnato in questo nuovo progetto, è al lavoro per realizzare delle API specifiche in grado di prevenire lag creati dalle chiamate di sistema, che comprometterebbero le prestazioni delle applicazioni sviluppate, ma anche le prestazioni del sistema operativo.

Il framework Java-free basato su Dart e la piattaforma Sky, sono in fase di sviluppo e sono state messe solo le basi, però se volete vedere e provare la demo di Sky, non dovete far altro che andare a questo indirizzo e scaricare l’applicazione.

Se invece tra i lettori, ci sono degli sviluppatori interessati a questa novità marchiata Big G, non mi resta altro da fare che segnalare il repository presente in GitHub all’interno del quale si trova il nuovo SDK dedicato.

Concludiamo questo post, segnalandovi alcuni libri utili per cominciare a scoprire il linguaggio Dart, in questo modo sarete pronti alla migrazione da Java a Dart.

Libri per Dart

  1. Dart: Up and Running
  2. Learning Dart
  3. Dart for Absolute Beginners
  4. Web Programming with Dart
  5. Write Web Apps With Dart

Seguiteci anche su Facebook, Google Plus, Tumblr e Twitter, per restare sempre in contatto con noi e con le nostre guide.

VIA

Da sempre appassionato di informatica e tecnologia, cerco ogni giorno di migliorare la mia cultura generale in questi ambiti. A volte mi occupo anche con lo sviluppo di applicazioni mobile e non solo.

Google quasi pronto il framework Java-free basato su Dart ultima modifica: 2015-05-03T12:37:39+00:00 da Flavius Harabor