Elephone P6000 Plus: l’evoluzione della specie

ELEPHONE ha estremizzato un concetto oramai in voga a diversi produttori di smartphone. Il concetto si spiega in una parola: novità.
Nell’arco di 4 mesi sono usciti modelli quasi a cadenza mensile e dalle informazioni che conosco pare che la quiete non sia ancora vicina. Il risultato è certamente una gioia per i potenziali clienti che nel breve tempo si sono visti una ondata di nuovi modelli all’ultimo grido da considerare per un eventuale acquisto, dall’altro ha indebolito un po’ l’immagine del marchio sul profilo della qualità e più precisamente su quella software.

ELEPHONE si colloca tra i marchi emergenti nella fascia di quelli che cercano di mettere più originalità, anche a livello estetico, ai propri prodotti.
Odio affibbiare a questo genere di prodotto il termine comune di “cinefonini”, perchè dalla Cina arriva tutto, pure quello che sembra uscire dalla Corea del Sud o dagli USA, quindi considerare più “cinese” ciò che è già “cinese” per tutti non mi pare corretto.

Di questa ondata che in passati post il blog si è occupato relativi ai P9000, P8000, P7000 ora è in arrivo un “sequel” ovvero l’Elephone P6000 Plus
Il numero rispecchia pure la fascia di mercato in cui si colloca per i prodotti ELEPHONE, ovvero quella media dei 5 pollici.
Ciò che nelle auto viene considerato “restyling” pure qui è accaduto altrettanto. In pratica è stato ripreso il layout del vecchio modello ma mettendoci un “Cuore” più tonico e un po’ di “cervello” in più. In modo più dettagliato si è inserito nella scheda madre un processore più evoluto Mediatek MT6753 e un 1Gb di RAM in più che rende anche il fronte memoria più in linea con dispositivi dotati di Android 5 Lollipop.

Per il resto poco è mutato. Un lieve aumento di prezzo per gli irriducibili dell’aspetto economico ma che tra dogane, sconti, spedizioni, pre-sale e altre diavolerie di marketing e burocrazie “cinesi” (questa volta è davvero il caso di dirlo) alla fine per comprendere il prezzo reale a cui lo compreremo nemmeno la nota sfera di cristallo ce lo potrà rivelare. In ogni caso l’affare in genere si ottiene perchè fare meglio di prodotti a pari prestazioni ma di marchi più blasonati (quindi farciti di costi pubblicitari e di quelli del network commerciale) ci vuole poco.

Essendo un pre-sale ora quello a cui ci si affida è alle specifiche del costruttore, non appena ci saranno review e commenti di clienti su forum specializzati, valuteremo il nuovo prodotto e capiremo se il P7000 ha chiarito a ELEPHONE l’importanza del testare bene un prodotto al lancio, dato che dalle aspettative che aveva creato un po’ di malcontento c’è stato. Quindi confidiamo in un Android 5.1 meglio settato per l’hardware utilizzato dal nuovo Elephone P6000 Plus.
elephone_P6000PRO
Dimenticavo! inserendo la foto ho ricordato che c’è anche la scelta dei colori…Bianco e Nero. WOW! ammetto che gli eccessi non mi convincono troppo ma che la tendenza cromatica sia per (tutti?) i costruttori sempre molto “apple oriented” un po’ mi sta stancando.
Non mi immagino un look da copridivano anni 70 (a quello provvedono già certe cover…) ma un po’ di creatività cromatica magari sì. E’ inutile avere schermi ultradefiniti con wall che sembrano opere d’arte se poi dietro c’è un aspetto da rasoio per la barba. Credo si possa fare qualcosa di meglio…speriamo non si debba aspettare Apple! 😀

Caratteristiche Elephone P6000 Plus:

Processore : Mediatek MT6573 Octa-Core 64bit
Memoria: 3Gb – 16Gb
Display: 5.0″ HD (1280×720)
Camera: 13Mp post. – 2Mp ant.
Banda: 3G-4G
Batteria: 2700mAh
DUAL SIM +SD

P.S: Se in altri siti troverete il termine “PRO” anzichè “PLUS”, non preoccupatevi è la stessa cosa! 😀

Seguiteci anche su Facebook, Google Plus, Tumblr e Twitter, per restare sempre in contatto con noi e con le nostre guide.

Un uomo qualunque. Vivo di curiosità, passioni e buonsenso. Non sono conformista e se mi incontri sarà nel posto e nel momento meno scontato. Dimenticavo! qui scrivo di smartphone…senza capirci nulla! 😀

Elephone P6000 Plus: l’evoluzione della specie ultima modifica: 2015-07-11T17:11:28+00:00 da Fabio Silvestri