Prestiti senza garanzie: la ripresa passa dal web

Gli ultimi anni sono stati contraddistinti da una grande difficoltà nell’accedere a prestiti, mutui e finanziamenti vari: il motivo è stato che, a causa della crisi economica, molte banche hanno chiuso i cordoni delle loro borse, concedendo il prestito solo di fronte a garanzie alle volte impossibili da raggiungere. Un problema molto serio che ha sfavorito soprattutto i lavoratori autonomi e gli studenti, privi di una busta paga che molti istituti considerano un fattore fondamentale per la concessione di un buon prestito. Molti giovani hanno dovuto dunque rinunciare a quei finanziamenti indispensabili per affrontare spese importanti quali l’acquisto di una casa, la rateizzazione dell’auto oppure l’avvio di una start-up commerciale.

Ma la situazione è destinata a cambiare: il 2015 è stato un anno positivo che, grazie ai finanziamenti concessi dall’Unione Europea e dalla BCE alle banche del nostro Paese, ha permesso al settore delle erogazioni di conoscere una netta ripresa. I dati raccolti in questi primi mesi del 2016, inoltre, fanno pensare che la ripresa diventerà un vero e proprio boom: solo a gennaio, infatti, i prestiti effettuati agli italiani sono aumentati addirittura del 56%. Merito di una situazione diversa rispetto a qualche mese fa, e alla presenza di soluzioni alternative che hanno permesso agli italiani di richiedere un finanziamento anche senza dover presentare la fatidica busta paga.

Ad esultare, infatti, sono stati soprattutto gli studenti: grazie al web è sempre più facile trovare istituti che si sono specializzati in questa particolare modalità di finanziamento. Oltre alla comodità di poter richiedere il preventivo online, dunque senza abbandonare la poltrona, è possibile anche visitare siti come prestitisenzabusta.it, l’ideale per ottenere tutte le informazioni sui finanziamenti per studenti universitari. Senza dimenticare i comparatori, che permettono di confrontare tutte le offerte dei prestiti presenti sul web. Internet, dunque, s’è rivelato uno strumento decisivo per l’aumento del numero dei finanziamenti, anche per merito dell’home banking e delle piattaforme telematiche che permettono di svolgere tutte le operazioni finanziarie attraverso il web, compresa la possibilità di richiedere il prestito online.

Sorridono anche le donne, storicamente svantaggiate rispetto agli uomini durante le concessioni di prestiti. Il fatto che raramente le donne abbiano ricevuto il beneplacito per un prestito, paradossalmente, le ha rese delle ottime creditrici per via dell’assenza di debiti pendenti: in questo senso, oggi le donne hanno probabilità molto alte di ricevere un finanziamento. Per questi motivi pare che la crisi si stia finalmente allontanando, anche se per mettere il punto bisognerà aspettare ancora.
Seguiteci anche su Facebook, Google Plus, Tumblr e Twitter, per restare sempre in contatto con noi e con le nostre guide.

Appassionata di tecnologia e new media, cerca di ricavare utili informazioni nel mare delle notizie che quotidianamente ci viene dato in pasto dai media.

Prestiti senza garanzie: la ripresa passa dal web ultima modifica: 2016-02-23T09:32:41+00:00 da Monica Fabrizi