Pokémon Go: la polizia australiana lancia l’allarme

Nelle ultime 24 ore la Pokémon Go mania è rimbalzata in tutto il mondo. Però poi ti imbatti nelle dichiarazioni rilasciate dalla polizia australiana e che riguarda proprio l’utilizzo della gaming app Pokémon Go.

In realtà l’allarme lanciato dalla stazione di polizia di Darwin non riguarda una possibile traccia di un codice malevolo che ha lo scopo di spiare gli utenti, ma a quanto pare l’applicazione Pokémon Go indica come punto Pokéstop proprio la loro sede.

Pokémon Go

Diciamo che a quanto pare Pokémon Go segnala agli utenti la presenza di un Pokémon proprio all’interno della stazione di polizia e le persone vogliono ovviamente raccogliere entrando dentro la sede. Cosa sconsiglia e non appropriata.
Gli stessi agenti indagando, hanno scoperto che il giocatore può restare fuori dalla sede o comunque in vicinanza se vuole catturare il Pokémon segnalato.

In più nel loro comunicato lanciato via Facebook, gli agenti della sede di Darwin segnalano come alcuni giocatori pur di arrivare vicini al Pokéstop tendono ad attraversare la strada guardando il telefono e non assicurarsi dell’arrivo di autovetture. Mettendo così a repentaglio la propria vita reale e non virtuale.

Insomma se per il momento l’allarme sull’eventuale spionaggio attraverso l’applicazione Pokémon Go, è un argomento che si può accantonare, comunque resta l’allarme sul cattivo utilizzo da parte degli utenti.

Si può dire che se vuoi andare a caccia di Pokémon devi studiare bene il percorso e soprattutto fare attenzione alla strada.

Download apk Pokémon Go

Conclusione:

Pare che gli sviluppatori di Pokémon Go siano a conoscenza del consumo eccessivo di batteria da parte dell’applicazione, quindi ecco che consigliano di attivare la funzione di risparmio batteria quando si utilizza il gioco e si va in giro a cacciare Pokémon.

Noi per il momento ci fermiamo qui, adesso aspettiamo le vostre impressioni nei commenti qui sotto.
Seguiteci anche su Facebook, Google Plus, Tumblr, Twitter e Telegram, per restare sempre in contatto con noi e con le nostre guide.

VIA: engadget

Da sempre appassionato di informatica e tecnologia, cerco ogni giorno di migliorare la mia cultura generale in questi ambiti. A volte mi occupo anche con lo sviluppo di applicazioni mobile e non solo.

Pokémon Go: la polizia australiana lancia l’allarme ultima modifica: 2016-07-07T07:15:00+00:00 da Flavius Harabor