Google Loon Project: arrivano in Australia i primi test

Hai mai sentito parlare di Google Loon Project? Se non sai che cos’è il Google Loon Project, no di AndroidOS Lab siamo qui per spiegartelo.

google-loon-project-1

Ogni tanto fa bene abbandonare i vecchi e classici post dedicati alle applicazioni oppure hai nuovi device equipaggiati con il robottino verde, e passare a trattare alcuni argomenti di carattere generale e tecnologico come il Google Loon Project.

Se sei arrivato in questa pagina è perché vuoi sapere di più sul Loon Project oppure vuoi sapere che cos’è il Google Loon Project?

Per chi non lo sapesse il Loon Project, conosciuto anche come Google Loon Project, è uno dei tanti progetti ambizioni della BigG, in questo caso riguarda il collegamento ad internet. Infatti, per una nobile causa, ma anche per un fattore economico, la Google ha deciso di aiutare quel 2/3 del mondo che non è collegato alla grande rete.

Per fare ciò, la Google, ha pensato di far volare la rete su dei palloncini da qui anche il nome del progetto. Insomma, attraverso dei palloni aerostatici la BigG si promette di poter dare rete anche a chi non può averla per vari motivi.

Quale miglior terreno e banco di prova, poteva scegliere il team impegnato nel progetto Loon Project, se non proprio il continente Australiano, che ha ovviamente moltissimo spazi estesi e senza rete.

Per questa prima serie di test, la Google ha collaborato con la Telstra, quest’ultima è uno dei provider che fornirà in futuro il segnale necessario per far funzionare tutto il progetto.

google-loon-project-2

L’idea alla base del Google Loon Project, sta nei palloncini aerostatici che sono equipaggiati con un’antenna sofisticata che è in grado di “trasportare” e distribuire una rete 4G a tutti i device presenti a 20 chilometri sotto ogni pallone.

google-project-loon

Va detto che il primissimo test del Google Loon Project è avvenuto in Nova Zelanda, e da questo test la il team Google impegnato nel progetto ha capito che le condizioni meteorologiche e stratosferiche sono molto importati e influiscono molto sui palloni arrostateci che sono alimentati con l’elio.

Diciamo che il Google Loon Project, non prevede l’utilizzo di palloni arrostateci”fissi” sopra una determinata zona della terra, ma bensì vorrebbero creare un grande anello con questi palloncini e circondare il globo terrestre, portando Internet a tutti quanti e a prezzi accessibili

Secondo il team Google, ogni palloncino del Loon Project avrà una capacità/autonomia e un vita di soli 100 giorni, dopodiché verrà sostituito da un altro palloncino.

Video Presentazione Loon Project

Per il momento questo è tutto quello che vi possiamo dire su questo progetto “pazzo” firmato Google, voi continuate a seguirci da vicino per altri dettagli e novità a riguardo.

Seguiteci anche su Facebook, Google Plus, Tumblr, YouTube e Twitter, per restare sempre in contatto con noi e con le nostre guide.

{{VIA: slashgear.com}}

Da sempre appassionato di informatica e tecnologia, cerco ogni giorno di migliorare la mia cultura generale in questi ambiti. A volte mi occupo anche con lo sviluppo di applicazioni mobile e non solo.
Google Loon Project: arrivano in Australia i primi test ultima modifica: 2014-11-18T20:48:50+00:00 da Flavius Harabor