Nextbit presenta lo smartphone Robin

Tutti i dispositivi mobile, non importa se si tratta di uno smartphone oppure di un tablet, hanno lo stesso problema, cioè la mancanza di spazio di archiviazione. Alcuni nascono direttamente con una memoria di storage molto limitata e a volte offrono la possibilità di espanderla grazie alla schede microSD, in altri casi questo non è possibile.

Però pare che tutto ciò sta per cambiare, infatti la statup Nexbit ha l’intenzione di lanciare sul mercato lo smartphone Robin dalla memoria di storage infinita. Come sarà possibile tutto ciò? Bhe semplicemente salvando tutto in cloud.

Nextbit Robin

Direi che sarebbe opportuno vedere quelle che sono le specifiche tecniche dello smartphone Nextbit Robin, così per farci un’idea su quelle che potrebbero essere le sue capacità lavorative.

Caratteristiche Nextbit Robin:

  • Schermo: da 5.2 pollici IPS LCD 1080p
  • SoC: Qualcomm Snapdragon 808
  • RAM: 3 GB
  • ROM: 32 GB + 100 GB in cloud
  • Fotocamera posteriore: da 13 megapixel con autofocus e dual tone flash
  • Fotocamera anteriore: da 5 megapixel
  • Connettività: WiFi, Bluetooth 4.0 LE, 3G, 4G/LTE e NFC
  • OS: Android 6.0 ottimizzato Nextbit
  • Batteria: da 2680 mAh
  • Dimensioni: 149mm x 72mm x 7mm

Queste sono le specifiche dello smartphone Nextbit Robin, altri dettagli sul hardware le potete trovare anche all’interno della pagina di presentazione del progetto sulla piattaforma Kickstarter a questo indirizzo.

Direi che prima di parlare del prezzo e di chiudere questo argomento sarebbe opportuno parlare ancora del sistema di archiviazione. Devo dire che il sistema di storage direttamente in cloud non poteva che venire da ex sviluppatori Android e allo stesso tempo ex lavoratori Google, società che da sempre ha cercato di spingere l’utenza ad utilizzare i vari servizi di cloud.

Lo smartphone Nextbit Robin avrà un sistema automatizzato di sincronizzazione dei dati presenti all’interno del dispositivo direttamente con il servizio di cloud offerto dalla Nextbit. Questo servizio e le sue funzioni di sincronizzazioni prenderà tutte le applicazioni che utilizzate molto poco o per niente e le sposterà nel vostro spazio cloud. Allo stesso tempo andrà anche alla ricerca di duplicati di ogni tipo e andrà a cancellarli automaticamente, liberando spazio. Il tutto riducendovi al minino lo stress nella gestione dei dati all’interno del dispositivo oppure nel cloud.

Il sistema utilizzerà il caching per facilitare l’accesso e lo scambio dei dati tra lo smartphone e il servizio di cloud.

Parlando dello spazio a disposizione per l’archiviazione nel cloud, tutti gli utenti avranno la bellezza di 100 GB che poi possono essere aumentati pagando una quota annua. Però attualmente il team Nextbit non ha rilasciato altri dettagli a riguardo.

Nextbit Robin-original

Prezzo e Disponibilità:

Per chi volesse portarsi a casa lo smartphone Nextbit Robin, non deve far altro che andare nella pagina dedicata sulla piattaforma KickStarter e per la bellezza di 299$. Questo prezzo è valido per i primi 1000 dispositivi e fino a Gennaio 2016, dal mese di Febbraio 2016 quando la campagna finirà il prezzo per i prossimo 395 dispositivi sarà di 349$.

Per il momento questo è tutto quello che possiamo dirvi su questo smartphone, continuate a seguirci da vicino per tante altre novità dal mondo Nextbit e KickStarter, ma anche news dal IFA 2015, Android e non solo. Nel mentre aspettiamo le vostre impressioni nei commenti qui sotto.

Seguiteci anche su Facebook, Google Plus, Tumblr e Twitter, per restare sempre in contatto con noi e con le nostre guide.

VIA: theverge

Nextbit presenta lo smartphone Robin ultima modifica: 2015-09-02T14:44:35+00:00 da Flavius Harabor

Da sempre appassionato di informatica e tecnologia, cerco ogni giorno di migliorare la mia cultura generale in questi ambiti. A volte mi occupo anche con lo sviluppo di applicazioni mobile e non solo.