Android Marshmallow avrà un factory reset più potente

Pur essendo noi un progetto che parla nel 95% dei casi solo del robottino verde, non ci siamo mai tirati indietro nel ammettere e farvi vedere i suoi problemi di sicurezza. Ovviamente tra questi problemi di sicurezza c’era anche la scarsa efficienza della funzione factory reset. Questo errore o malfunzionamento è stato segnalato in passato dai laboratori dell’azienda Avast.

Prima di vedere quelle che sono le novità apportate alla funzione factory reset e introdotte nella release Android Marshmallow, andiamo a vedere che cosa significa e che cosa fa questa funzione.factory reset Android Marshmallow

La funzione factory reset, è quella che si occupa con la “formattazione” del vostro dispositivo quando andare a ripristinarlo alla impostazioni di fabbrica. Però a quanto pare questa funzione, fino a qualche tempo fa e come dimostrato dagli esperti in sicurezza dell’azienda Avast,non faceva il suo lavoro. Infatti una volta attivata essa non ripuliva del tutto i dati e questi rimanevano recuperabili sugli smartphone, tablet o smartwatch degli utenti.

Ovviamente se la funzione factory reset non fa il suo lavoro mette a repentaglio la privacy delle persone, che acquistano un dispositivo mobile e dopo poco lo rivendono per acquistarne uno nuovo. Sostanzialmente se uno ha le capacità e le conoscenze informatiche necessarie, ma anche gli strumenti forensi giusti può recuperare gran parte dei dati.

Il problema alla base della funzione factory reset, non è tanto da attribuire al sistema operativo Android e all’implementazione fatta dagli sviluppatori, ma più un errore concettuale di molti produttori di dispositivi mobile. Infatti molti di loro optano per un’implementazione della funzione factory reset che si occupi con l’eliminazione solo logica dei dati. Sostanzialmente questo metodo, nonostante la formattazione del dispositivo, consente il recupero dei dati non criptati.

Bene le cose stanno per cambiare definitivamente e si spera per sempre, infatti con l’arrivo di Android Marshmallow, questo perché Google e il team impegnato nello sviluppo di Android Stock ha aggiornato il documento che definisce la compatibilità di Android 6.0 Marshmallow introducendo come modifica un nuovo sistema per la formattazione fisica dei dati e allo stesso tempo anche per la formattazione logica dei dati. Viene garantito che questo aggiornamento va a migliorare di molto la situazione rispetto al passato.

In realtà la novità o meglio il cuore della notizia non è questa cosa ovvia, ma bensì il fatto che Big G ha deciso di obbligare tutti i produttori di smartphone, tablet e smartwatch o di un qualsiasi dispositivo animato da Android di utilizzare questa nuova formattazione. Sostanzialmente è arrivato il momento che il livello di sicurezza della funzione factory reset dei vari dispositivi Android sia finalmente allineato.

Nel testo Google specifica che il nuovo sistema dietro alla funzione factory reset deve rispettare tutte le sue linee guida e i standard industriali di sicurezza più alti possibili, chi non rispetta queste regole sarà impossibilitato di installare nelle proprie ROM i Google Mobile Services. In più, per non sembrare dei dittatori con il baffetto, Big G ha detto che i produttori potranno includere nelle loro ROM un sistema solo logico di formattazione veloce, la dove l’utente non vuole fare una pulizia totale.

Con questa ulteriore novità, si può dire e confermare che Android 6.0 è sicuramente la release del robottino verde che rende questo sistema operativo mobile più sicuro delle versioni passate.

Insomma questo è tutto quello che possiamo dirvi di nuovo sulla funzione factory reset e la sicurezza di Android 6.0 Marshmallow, continuate a seguirci da vicino per altre novità e dettagli dal mondo del robottino verde.
Seguiteci anche su Facebook, Google Plus, Tumblr e Twitter, per restare sempre in contatto con noi e con le nostre guide.

Android Marshmallow avrà un factory reset più potente ultima modifica: 2015-11-07T21:48:38+00:00 da Flavius Harabor

Da sempre appassionato di informatica e tecnologia, cerco ogni giorno di migliorare la mia cultura generale in questi ambiti. A volte mi occupo anche con lo sviluppo di applicazioni mobile e non solo.