Android P (“Pistachio”): ecco i primi dettagli della versione 9

Come da abitudine, non appena si avvicina la data di presentazione di una nuova versione del robottino verde, l’attesa diventa sempre più snervante e i rumors sono sempre di più. Questo vale anche per la prossima versione del robottino verde, cioè Android P o meglio Android Pistachio. Si perché a quanto pare questo è il nome più gettonato per indicare e identificare la versione 9 di Android.

Grande attesa per la nuova release di Android che giunge alla nona versione: il nome scelto è ufficiale ma non ancora definitivo, e Android “Pistachio” inizia a presentarsi.

Ironia della sorte, in questi ultimi due mesi, sono stati presentati diversi dispositivi con Android 7 Nougat e alcuni con Android 8 Oreo, ma neanche farlo a posta, mentre alcuni stanno aspettando che queste due versioni del robottino verde arrivi sul loro dispositivo, quelli di Google sono prossimi al rilascio di Android 9 Pistachio.

Anche perché è triste sapere che solo a Febbraio 2018, dopo due anni dal suo rilascio, Android 7.0 Nougat divento finalmente la versione più diffusa, con Android 6.0 Marshmallow che resta ancora come seconda alternativa e il povero Android 7.0 Oreo che ha finalmente toccato la quota dell’1% di adozione.

Però non siamo qui per analizzare chi e come viene utilizzato di più, ma per vedere che cosa porterà di nuovo Android 9.0 “Pistachio”. Quindi dopo questa lunga introduzione, andiamo a vedere le novità.

android p

Novità di Android P (“Pistachio”)

Anche se le informazioni trapelate fino ad oggi sul conto di Android P (“Pistachio”) sono veramente poche, noi cerchiamo comunque di fare il punto su quelle che secondo Bloomberg saranno le novità in arrivo su Android 9.0:

  • Come prima cosa una nuova interfaccia grafica;
  • Verrà introdotto il supporto al “notch”;
  • Rispetto alle versioni 7 e 8, pare che Android 9.0 porta con se un ulteriore miglioramento della gestione delle risorse;
  • È molto probabile che Android 9.0 diventi molto più Google Assistant centrico con una maggiore integrazione con l’assistente Google.

Ritornando alla nuova interfaccia grafica, pare che il nuovo Android 9.0 “Pistachio” dovrebbe aver una grafica più pulita, semplice ed essenziale. A tutto questo va aggiunto che con la versione 9, finalmente Android inizierà a visualizzare in modo corretto della schermata principale e delle app tenendo presente la notch, cioè la tacca presente nella parte alta del display degli smartphone.

Per intenderci e per capirci, Android 9.0 “Pistachio” avrà an’estetica in stile iPhone X, con un environment virtuale in grado di adeguarsi anche ai sempre più diffusi dispositivi con display flessibile, come quelli in cantiere nella società coreana di Samsung.

Presentazione e rilascio di Android P (“Pistachio”)

Per vedere tutte le novità e tutti i dettagli su Android P (“Pistachio”) bisogna aspettare Maggio, per la precisione la due giorni della conferenza Google I/O 2018 che si terrà dall’8 al 10 Maggio a Shoreline Amphitheatre, Mountain View, California, Stati Uniti.

Dopo la presentazione e così come è successo anche per le versioni precedenti, per vedere Android P in azione sul proprio device si dovrà attendere qualche mese, poiché il rilascio ufficiale dovrebbe essere per la fine di questa estate, presumibilmente tra fine Agosto ed inizio Settembre.

Insomma per il momento questo è tutto, noi come al solito vi invitiamo a seguirci da vicino per scoprire tutte le novità dedicate a Android 9.0 “Pistachio”, al Google I/O 2018 e non solo. Come al solito, aspettiamo le vostre impressioni nei commenti qui sotto.

Seguiteci anche su Facebook, Google Plus, Tumblr, Twitter e Telegram, per restare sempre in contatto con noi e con le nostre guide.

Android P (“Pistachio”): ecco i primi dettagli della versione 9 ultima modifica: 2018-02-27T09:00:35+00:00 da Flavius Harabor

Da sempre appassionato di informatica e tecnologia, cerco ogni giorno di migliorare la mia cultura generale in questi ambiti. A volte mi occupo anche con lo sviluppo di applicazioni mobile e non solo.